power2Cloud

Zoom vs Google Meet: quale App di videoconferenza è la migliore?

Il COVID-19 ha reso i software di videoconferenza una tecnologia necessaria sia per le aziende che per i consumatori.

È diventata infatti una componente chiave per continuare a lavorare in smart working, permettere di organizzare la didattica a distanza e restare in contatto con famiglia e amici durante questo periodo di isolamento.

Tra le App di videoconferenza più popolari sul mercato con Google Meet c’è anche Zoom Meetings.

Ci è sembrato interessante questo articolo pubblicato da PCMag che ha messo a confronto i maggiori player del mercato riconoscendo Google Meet come prodotto migliore, molto più performante e intuitivo, scopriamo insieme perché.

Videoconferenze: attenzione alla sicurezza!

Quando si parla di software di videoconferenza un aspetto importante è legato alla sicurezza visto che durante le riunioni vengono condivisi dati e documenti sensibili.

Ti consigliamo inoltre di non tralasciare le soluzioni all in one da preferire soprattutto se sono integrate con i tool di lavoro, per dare continuità alla tua attività.

Prima di scegliere una soluzione adeguata per le tue videoconferenze conosci anche i suoi punti deboli, ecco quelli Zoom:

  • Nasce per fornire esclusivamente servizi di videoconferenza
  • Presenta problemi di privacy e sicurezza come lo Zoombombing (la pratica di interrompere videolezioni e riunioni di vario genere in corso con messaggi scemi o, nei casi peggiori, pornografici, razzisti e offensivi), recente lo scandalo della vendita di account al Dark Web
  • Il software va scaricato e installato
  • La prima versione a pagamento, quella Pro, include solo 100 partecipanti. Il limite della durata della riunione è di 24 ore
  • Il costo è più alto di soluzioni all in one
  • Se vuoi utilizzare Zoom Meetings per invitare altre persone alle riunioni, è necessario creare un account
  • Dispositivi supportati: Windows 10, macOS, Linux (incluso Ubuntu), iOS, Android e Blackberry

Google Meet, connessi alla videoconferenza in un click

Al contrario “Google Meet – si legge nell’articolo di PCMagoffre un’esperienza video chiara, coerente e affidabileSpicca anche la sicurezza e la crittografia. Il servizio richiede una stringa di 25 caratteri difficile da decifrare per soddisfare gli ID.

Google soddisfa anche varie certificazioni di conformità, tra cui il Family Educational Rights and Privacy Act (FERPA)”.  

Google Meet si rivolge a due milioni di nuovi utenti ogni giorno, da Start Up a multinazionali, vediamo perché:

  • E’ un’applicazione integrata in una suite di cloud office, storage e collaborazione (Gmail, Calendar, Drive, Moduli, Presentazioni e molto altro)
  • Offre produttività e sicurezza a un costo inferiore rispetto alle altre
  • E’ veloce da configurare, inoltre non occorre scaricare il software né per chi organizza la videoconferenza né per chi partecipa (puoi collegarti mediante browser e App per dispositivi mobili) con un link
  • Upgrade gratuito se hai G Suite Basic o Business alla versione Enterprise (prorogato dal 1 luglio al 30 settembre 2020) per supportare le Aziende durante la pandemia:

-riunioni più grandi per un massimo di 250 partecipanti per chiamata

-Streaming live per un massimo di 100.000 spettatori all’interno del dominio

-registra riunioni su Google Drive

  • Dispositivi supportati: Browser Web (Chrome, Safari e Firefox su PC e Mac), Linux, Android, iOS.

Gmail consumer include App per videoconferenze

Non dimentichiamo anche i privati, la versione gratuita di Gmail consumer oltre alla posta elettronica ha tutte le applicazioni integrate come Hangout. Si tratta di un’app nativa della maggior parte dei dispositivi Android, che non sempre viene sfruttata per le sue potenzialità.

Te lo ricordiamo perché Zoom nel piano gratuito prevede un limite di tempo di 40 minuti per le riunioni con tre o più partecipanti, mentre per Hangout

  • non c’è un limite di tempo
  • l’App è un mezzo efficiente per effettuare videochiamate in singolo o di gruppo che includono fino a 10 persone contemporaneamente
  • non devi scaricare nessun software se ti colleghi da computer (per il Mobile c’è l’App dedicata)
  • in sicurezza puoi collegarti alla videoconferenza con un link o puoi utilizzare il telefono per l’audio in una riunione video, come sempre potrai condividere il tuo schermo e presentare i file che desideri.

Vuoi ricevere più informazioni e usare Google Meet per le tue videoconferenze?

Sei interessato ai nostri progetti?

Sei sulla strada giusta!

logo power2Cloud - servizi Cloud

power2cloud è il tuo digital transformation partner! Accelera la crescita digitale con un team altamente certificato e qualificato, all’altezza dei nostri partner, selezionati per te:Aircall, Appspace, Asana, cloudM, Google Cloud, HubSpot, Shopify e Zendesk.

Tutto quello che ti serve

  • Soluzioni cloud avanzate
  • Assistenza
  • Formazione
  • Prodotti su misura

Articoli recenti