power2Cloud

Endpoint

Google ti aiuta a gestire gli endpoint per Android, iOS, Windows, Chrome OS, macOS e Linux in semplicità: è importante soprattutto adesso che si lavora di più in smartworking.

Aumenta la sicurezza dei dati aziendali

Gestisci gli endpoint? Se non ci avevi ancora pensato ti aiuta Google

Gestire gli endpoint è il primo passo per proteggere i dati aziendali. Se il team viaggia spesso, è dislocato in paesi e città diverse o lavora in smartworking hai necessità di gestire gli endpoint come best practice di sicurezza per la tua azienda. Configurare gli endpoint per Android, iOS, Windows, Chrome OS, macOS e Linux è molto facile.

Google ha ricevuto il riconoscimento Gartner Peer Insights Customers’ Choice 2018 nella categoria Enterprise Mobility Management Suites (suite per la gestione della mobilità aziendale).

Ti hanno rubato il tablet o hai perso il telefono? Niente paura

Protezione continua dei dati aziendali

Come sai, spesso i dispositivi di lavoro vengono rubati o persi, con loro anche tutte le informazioni. Grazie a Google puoi bloccare lo schermo o impostare password sicure e cancellare i dati più riservati dai dispositivi Android e iOS. Elimina i dati dell'account in maniera selettiva o cancellandoli tutti, sfrutta tutte le funzionalità di questa applicazione.

Semplifica tutte le operazioni in un’unica dashboard

Gestione centralizzata degli endpoint

Gestire i dispositivi di tutti gli utenti della tua azienda può diventare oneroso. Semplifica tutte le operazioni di controllo e sicurezza con la gestione degli endpoint che è già inclusa in Google Workspace. Applica i passcode e cancella i dati di account specifici senza installare alcun software sul dispositivo iOS e Android dell'utente.

Domande frequenti

Con le app Google Workspace hai la libertà di lavorare in sicurezza ovunque ti trovi e con qualsiasi endpoint (ovvero tutti i dispositivi aziendali come telefono, laptop o tablet). Gli amministratori grazie alla verifica degli endpoint possono controllare l’accesso dei dispositivi ai dati dell’organizzazione e ottenere informazioni dettagliate sui dispositivi che eseguono tali accessi. 

Ecco alcune informazioni che può visualizzare l’amministratore:

•  ID, numero di serie, tipo e sistema operativo dei dispositivi

•  il tuo nome e indirizzo email gestito

•  la prima e l’ultima volta che il tuo computer ha sincronizzato dati di lavoro, compreso qualsiasi crittografia e se il dispositivo ha una password

•  se i dispositivi rispettano i criteri dell’organizzazione (solo dispositivi Chrome).

Chiedi più informazioni al nostro team.

Sì, power2Cloud come partner di Google Cloud in Italia, può assistere la tua organizzazione nelle attività di consulenza, implementazione, formazione, anche per la configurazione degli endpoint . Parla subito con un esperto per raccontare le tue necessità.

Le versioni supportate per questa funzionalità: Business Starter, Standard and Plus; Enterprise; Education Fundamentals, Standard, Teaching and Learning Upgrade e Plus; G Suite Basic e Business; Essentials; Cloud Identity Free e Premium. 

In qualità di amministratore, puoi utilizzare la verifica degli endpoint per ottenere informazioni dettagliate sui dispositivi con Chrome OS o con il browser Chrome che accedono ai dati dell’organizzazione. Puoi confrontarti con il nostro team per conoscere le differenze.

Computer supportati:

•   Apple Mac OS X El Capitan (10.11) e versioni successive

•  Dispositivi con Chrome OS

•  Linux Debian e Ubuntu

•  Microsoft Windows 7 e 10

Sì. Gli amministratori possono applicare i criteri in base alla versione di Google Workspace scelta, su Android e iOS. I dipendenti possono scegliere il dispositivo che preferiscono per lavorare. L’accesso da qualsiasi dispositivo Windows, MacOS, Chrome OS e Linux viene registrato e può essere bloccato (nella versione Plus ed Enterprise), se necessario.

Se il tuo dispositivo mobile di lavoro è gestito da un amministratore IT, puoi avere informazioni sul dispositivo in caso di smarrimento o furto e cancellare i dati che contiene. Puoi gestire un dispositivo solo quando è acceso e connesso a una rete. Non puoi gestire il dispositivo quando è in modalità aereo, puoi bloccare lo schermo e reimpostare il passcode da remoto e fare molte altre operazioni.

 

Comunica sempre all’amministratore che il tuo dispositivo è stato smarrito o rubato e consultalo prima di cancellare i dati del dispositivo. Ricorda che l’operazione potrebbe tuttavia non comportare l’eliminazione dei dati presenti nella memoria rimovibile del dispositivo (ad esempio una scheda SD). Potrai comunque continuare ad accedere al tuo account di lavoro mediante un browser e altri dispositivi mobili autorizzati. Comment end 

Non hai trovato quello che cercavi?

Sei interessato alle nostre lavorazioni ma non hai trovato nelle schede informative tutte le risposte alle tue domande o in linea con il tuo prodotto?

CONTATTACI

Non ci avevi ancora pensato? Inizia adesso

Vedrai com'è facile insieme al nostro team.