power2Cloud

Startup Weekend 2022: ecco i vincitori

Una maratona di 54 ore, 17 mentor, 8 team finalisti e la presentazione di un nuovo premio del valore di 80.000 euro, sono questi i numeri della Startup Weekend 2022. L’evento che si è svolto dal 7 al 9 luglio a Palermo, organizzato dal Consorzio ARCA nell’ambito del progetto internazionale Aller.

È stato un week end entusiasmante ed intenso, lontano dal mare, ma vicino agli studenti, dottorandi, ricercatori, professionisti, che hanno partecipato alla Startup Weekend 2022.

power2Cloud, come partner di questa iniziativa, ha voluto sostenere le startup che hanno promosso nella tre giorni idee e piani imprenditoriali. 

Il nostro Direttore Marketing, Ignazio Morici, insieme ad altri diciassette mentor, si è confrontato con studenti, dottorandi, ricercatori e professionisti, su argomenti come tecnologie digitali ed inbound marketing, per fornire nuovi spunti e aggiungere valore ai loro progetti.

Non sono mancati momenti di formazione, testimonianze aziendali e speech di professionisti e startupper di successo. I partecipanti hanno presentato con entusiasmo le proprie startup a una giuria composta da esperti del settore come manager, acceleratori, incubatori e fondi di investimento. 

La premiazione si è svolta nel Teatro Gregotti all’Università degli Studi di Palermo sabato 9 luglio al termine della maratone di 54 ore iniziata giovedì e ha visto salire sul podio la WastEst.

WastEat vince la Startup Weekend 2022

La startup vincitrice dell’evento per la migliore idea imprenditoriale è stata la WastEat, con il team guidato da Giorgio Maida e composto da  Giuseppe Alosi, Emanuele Benigno, Jessica Bonura, Dario Li Vigni e Vittoria Ullo. 

La proposta di WastEat è quella di studiare una soluzione basata sull’utilizzo di ceppi batterici in grado di scomporre i polimeri plastici in semplici monomeri. 

Adesso tutto il team avrà la possibilità di accedere al coworking di ARCA e a un percorso di pre-incubazione con attività di formazione gratuite per approfondire analisi di fattibilità tecnica, scientifica e commerciale.

“WastEat – spiega Giorgio Maidaè una start up che si occupa della gestione e smaltimento di rifiuti plastici.  La nostra soluzione si basa sull’utilizzo di ceppi batterici in grado di scomporre i polimeri plastici in  semplici monomeri. 

Questo permette alle aziende e a tutti gli enti di gestione dei rifiuti di  semplificare il ciclo di vita della plastica, che senza la nostra soluzione sarebbe nettamente più  lungo: in natura per smaltire una bottiglia di plastica ci vogliono circa duecento anni, mentre con la  nostra soluzione in una giornata già la plastica è scomposta”. 

Il secondo posto è stato assegnato a Park2Future, la cui proposta è quella di recuperare lo spazio dei parcheggi installando pannelli fotovoltaici per rifornire punti e stazioni di ricarica alimentati da energia totalmente green. Ora Park2Future potrà usufruire degli spazi, vantaggi e formazione fornita da Consorzio ARCA per 3 mesi.

Mentre il terzo posto del podio se l’è guadagnato Co-Family, un coworking tutto al femminile pensato per aiutare e favorire il reinserimento lavorativo delle neomamme.

Al termine della Startup Week sono stati assegnati anche dei riconoscimenti speciali come il Premio Pandemia, sponsorizzato dall’omonima agenzia web, che è andato a WastEat e Park2Future, mentre il Premio Keplera, offerto dall’omonima startup legal tech, è stato vinto da Ri-Scatola. WastEat si è aggiudicato anche il premio del pubblico, mentre la Palma di miglior mentor è andata a Marcello Di Vita.

Per la sostenibilità nel Mediterraneo il Business Plan competition, in palio 80.000 euro 

Durante l’assegnazione dei premi è stato presentato anche il Business Plan competition di Aller, che mette a disposizione 80.000 euro e servizi di consulenza per le migliori idee con un elevato impatto di sostenibilità nel Mediterraneo.

Al bando, che raccoglierà iscrizioni fino al primo settembre 2022, possono accedere sia gruppi di aspiranti imprenditori che startup già costituite. Tutti si sfideranno nella realizzazione di un piano industriale. 

Le migliori venti proposte accederanno a un percorso di accelerazione e di scambi commerciali e know-how con la Tunisia.  

Inoltre in Italia e Tunisia verranno selezionati tre vincitori che otterranno premi per l’equivalente di 30.000 euro tra fondi e servizi da dividere in base alla posizione in classifica: 

  • 15.000 euro al primo;
  • 10.000 euro al secondo;
  • 5.000 euro al terzo.

Per ultimo è previsto anche un super premio da 20.000 euro da assegnare all‘idea con il maggiore impatto per la regione del Mediterraneo. Il Consorzio ARCA offrirà i propri spazi di  coworking e l’accesso a un grande network di mentor e imprenditori con proiezioni su tutto il territorio siciliano, nazionale e mediterraneo. 

“Il progetto nasce per creare opportunità di sviluppo condivise nei territori di Sicilia e Tunisia  attraverso l’azione imprenditoriale – spiega Luca Leonardi, Project manager del progetto Aller. Abbiamo previsto un percorso strutturato di scambi con gli stakeholder del territorio che saranno chiamati a supportare la crescita di questi giovani. Il progetto è partito  un anno fa. 


Ci aspettiamo di coinvolgere il numero più alto possibile di creativi e innovatori che  vogliano lavorare con e nei propri territori. Sono molto contento di questa tre giorni, ho visto tante  energie e motivazioni sia nei ragazzi sia nei mentor. Ma, anche se le idee presentate sono molto  interessanti, necessitano di ulteriori fasi di sviluppo che potranno essere attivate proprio attraverso  il progetto Aller e le tappe del nuovo bando aperto oggi”.

Sei interessato ai nostri progetti?

Sei sulla strada giusta!

logo power2Cloud - servizi Cloud

power2cloud è il tuo digital transformation partner! Accelera la crescita digitale con un team altamente certificato e qualificato, all’altezza dei nostri partner, selezionati per te: Aircall, Appspace, Atlassian, cloudM, 
Google Cloud, HubSpot, Shopify e Zendesk
.

Tutto quello che ti serve

Articoli recenti