power2Cloud

Google My Business, la tua vetrina online. Cos’è e come funziona?

Se vuoi farti trovare da clienti e nuovi utenti devi curare la tua vetrina online come fai con i tuoi punti vendita fisici, con costanza e coerenza.

Di vetrine online oggi ne hai tantissime, pensa all’eCommerce, ma anche a tutti i profili social, come alla scheda attività Google My Business che compare quando un utente cerca informazioni su Google.

E’ di quest’ultimo strumento di cui ti vogliamo parlare in dettaglio perché è gratuito e già a tua disposizione. Sottovalutato da molti e poco conosciuto da altri che non lo utilizzano per valorizzare adeguatamente la propria attività.

Eppure Google My Business permette di gestire tutte le informazioni, pubblicare novità e offerte, foto, gestire le recensioni, migliorare la visibilità della ricerca Google, la geolocalizzazione su Google Map e la tua brand awareness.

Google my business cos’è?

Iniziamo col dire che Google My Business è uno strumento utile a realtà di ogni settore che vendono beni o servizi, ma è altrettanto prezioso anche per gli utenti che cercano informazioni in rete.

Guidare gli utenti alla tua attività è davvero semplice, puoi farlo in pochi step! Google My Business non comporta spese se non il tempo che dovrai dedicare per tenere tutto aggiornato e a regime. Questa attività può essere più semplice se hai solo un punto vendita/ufficio, più complessa da organizzare se ce ne sono diverse centinaia.

Quando non sei tu a creare o curare tutti i dettagli della tue schede Google My Business sono gli utenti a farlo per te, questo comporta spesso la presenza di duplicati o peggio di informazioni errate, pensa agli orari di apertura che cambiano durante la stagionalità o ai riferimenti di contatto.

Se sei il proprietario di un’attività puoi rivendicare la scheda Google My Business creata o gestita da altri utenti e aggiornarla in qualsiasi momento. La verifica dell’attività avviene tramite cartolina o con una chiamata al telefono della sede o del punto vendita che indicherai.

Non sempre le aziende hanno risorse interne per riorganizzare la propria presenza su Google. Ecco perché power2Cloud continua a supportare le aziende che hanno 10 o diverse centinaia di punti vendita, non solo in Italia, in questa attività.

Abbiamo programmato tutto il lavoro per rivendicare le schede Google My Business, uniformare le informazioni di contatto e supportare le aziende nella gestione dei dati analitici, utili a capire quali sono i contenuti più interessanti e come vengono usufruite le informazioni online.

Questo ha contribuito a creare uno standard aziendale e a dividere le task operative: il responsabile di un punto vendita, per esempio, adesso conosce le best practice per rispondere a una recensione negativa, rispettando il tone of voice.

Automatizza delle attività per ottimizzare tempo e risorse, sa che periodicamente occorrono foto e che è importante condividere le promozioni in corso proprio come fa nel punto vendita fisico per rendere significativa la customer experience e le opportunità di vendita.

Google my Business come funziona?

Google My Business lo utilizziamo quotidianamente come utenti, ma ce ne dimentichiamo spesso quando ci troviamo dall’altra parte come imprenditori.

Quando cerchiamo un numero di telefono o la sede di un’attività affidiamo a Google i nostri desideri, problemi e necessità. Iniziamo a scrivere qualcosa e viene in nostro soccorso l’auto completamento che suggerisce alcune parole chiave tra le più cercate:

Che si tratti di un elettricista a meno di 800 mt da dove siamo localizzati, o di un parrucchiere con prodotti biologici ancora aperto alle 20:00, la ricerca Google ci restituisce risultati con schede di attività che hanno informazioni puntuali, accompagnate da recensioni e foto dettagliate, ma non sempre è così.

A noi è capitato di cercare un bar a un indirizzo preciso senza che questo fosse indicato su Google Maps.

Non sai quante volte ci siamo innervositi per aver trovato attività chiuse in orari in cui erano segnalate come aperte. Senza contare che spesso è difficile immaginare i servizi e i prodotti offerti da attività a cui ci rivolgiamo per la prima volta, perché non sono descritti e valorizzati.

Oggi non è più un alibi dire “ ho la mia clientela fidelizzata”, “sanno dove mi trovo”, oppure “c’è il sito web con tutte le informazioni”, perchè state offrendo un vantaggio alla concorrenza che se ne sta occupando, solo perché non state presidiando il campo.

Ecco le informazioni che puoi gestire dalla tua scheda Google My Business

Veniamo agli aspetti pratici. Ecco le voci che puoi curare su Google My Business per la tua attività, molto utili anche per gli utenti:

  • Informazioni. Inserisci una breve descrizione della tua attività, l’indirizzo della sede o del punto vendita (verrà visualizzato anche su Google Maps quindi sarà utile per raggiungerti), orari di apertura (specificando anche eventuali chiusure di pausa pranzo per esempio durante la giornata), il numero di telefono e i social network.
  • Recensioni. Questa sessione è molto interessante perché puoi leggere le recensioni degli utenti e sapere se i tuoi prodotti e/o servizi hanno limiti che puoi risolvere in breve tempo. Naturalmente ti consigliamo di rispondere a tutte le recensioni, soprattutto quelle negative. Le persone lo apprezzeranno e percepiranno l’attenzione che investi anche in queste interazioni.
  • Post. Sfrutta questa vetrina per condividere informazioni, notizie e aggiornamenti. I post sono importanti perché compariranno in evidenza nella scheda della tua attività nella ricerca Google, permettendo di consolidare fiducia, aumentare le vendite o l’interesse verso la tua realtà.
  1. Aggiornamento COVID-19: informa gli utenti sulle misure sanitarie che hai intrapreso per rendere più sicuri i tuoi spazi, come l’obbligo di misurare la temperatura al personale, di indossare le mascherine o di prenotare gli appuntamenti online.
  2. Offerta. Genera più traffico verso la tua sede, punto vendita e/o eCommerce. Crea un’offerta specificando le condizioni e tutti i dettagli, incluso il periodo di validità.
  3. Notizia. Accompagna le tue notizie da un’immagine, una breve descrizione e una call-to-action (inserisci il link che vuoi far visualizzare ai tuoi utenti).
  4. Evento che si tratti di un’inaugurazione, un workshop, la presentazione di nuovi prodotti, questo è un buon modo per cominciare a promuoverla
  5. Prodotto: aggiungi un’immagine, un titolo, una descrizione, il prezzo e la call-to-action (inserisci il link al prodotto di cui stai parlando per permettere una vendita diretta).
  • Statistiche: consulta i dati relativi alle prestazioni della tua scheda attività Google My Business. Per capire per esempio da quali città si connettono i tuoi utenti, con quali keyword ti cercano, quante volte in un mese e così via. Ma non è finita qui, in pochi click potrai sapere quante volte ti hanno contattato telefonicamente e quante hanno richiesto indicazioni per la tua attività.

Cos’è Google my business App?

Naturalmente il tuo lavoro potrebbe tenerti lontano dalla tua scrivania o dal tuo punto vendita, perché sei in viaggio, ecco che entra in gioco Google my Business App che ti offre l’opportunità di tenere sotto controllo tutte le voci di cui ti abbiamo parlato in tempo reale.

Il vantaggio è che hai in tasca, quindi sempre a portata di mano, lo strumento giusto per controllare e gestire ogni giorno il tuo profilo Google My Business, ci riferiamo a messaggi, informazioni, orari e recensioni in tempo reale.

Una ricerca Google ha dimostrato che le attività che rispondono alle recensioni sono percepite come 1,7 volte più affidabili di quelle che non lo fanno.

Avere uno strumento che ti permette di farlo in tempo reale agevola senz’altro questo compito, perché puoi lavorare da qualsiasi dispositivo con agilità.

Sapere sempre che cosa sta succedendo, anche quando non sei con i tuoi colleghi o devi coordinate delle attività è particolarmente utile.

La gestione Google my Business cosa comporta?

Tutte le attività commerciali dovrebbero dedicare del tempo alla scheda Google My Business e curarla come curano le vetrine del proprio punto vendita.

Il nostro consiglio è di controllare subito le schede della tua sede o dei tuoi punti vendita per capire se ci sono duplicati, se le informazioni sono poco chiare e se puoi ottimizzarle in qualche modo.

Se non hai ancora un profilo Google My Business è arrivato il momento di cominciare subito.

Curare la scheda della tua attività su Google è importante se hai un mini market o una catena di supermercati in giro per l’italia.

Le informazioni che inserirai compariranno sui motori di ricerca e ti permetteranno di affrontare la concorrenza con una marcia in più.

Rispondi alle recensioni, indica correttamente gli orari di apertura, il numero di telefono, aggiungi il tuo sito web e controlla che il pointer sia inserito correttamente su Google Maps.

Si tratta di dettagli vitali per un utente che cerca di mettersi in contatto con te, soprattutto se vuoi migliorare la sua esperienza con la tua azienda, anche se si tratta solo di chiamarti per chiedere informazioni.

Modifica il profilo tutte le volte che le informazioni cambiano o se ti accorgi che la biografia non rappresenta i tuoi prodotti e/o servizi.

Se hai qualche dubbio o vuoi chiederci maggiori informazioni puoi scriverci a ciao@power2Cloud.com.

Sei interessato ai nostri progetti?

Sei sulla strada giusta!

logo power2Cloud - servizi Cloud

power2cloud è il tuo digital transformation partner! Accelera la crescita digitale con un team altamente certificato e qualificato, all’altezza dei nostri partner, selezionati per te: Aircall, Appspace, Asana, cloudM, Google Cloud, 
HubSpot, Shopify e Zendesk
.

Tutto quello che ti serve

Articoli recenti