power2Cloud

Come evitare di mandare in crash il proprio sito. Scopri le risorse della Google Cloud Platform

Probabilmente il giorno migliore per parlare dei servizi di cloud computing e della Google Cloud Platform è proprio quello del Black Friday.  

Durante il Black Friday molti i siti vanno in crash a causa di un afflusso incontrollato. In sostanza non riescono a sostenere la domanda e quindi diventano inutilizzabili. 

Gli utenti sono costretti ad aspettare il proprio turno o nella peggiore delle ipotesi a gettare la spugna.

Come si traduce tutto questo? In una perdita di fatturato, che pesa ancora di più in questo periodo in cui molte realtà sono chiuse o aperte a singhiozzo a causa delle ordinanze restrittive dovute alla pandemia.

I canali on line destinati alla vendita infatti sono diventati strategici perché permettono di essere consultati a qualsiasi orario e possono raggiungere un numero esponenziali di nuovi clienti. 

Senza dimenticare che intorno a questi ruotano molti nuovi servizi come il Click and Collect, per esempio, che permette di ordinare on line e ritirare nel punto vendita.

Veniamo quindi alla soluzione: i servizi di cloud computing di Google sono efficienti e assicurano continuità al tuo lavoro in qualsiasi momento, durante il Black Friday, a Natale o nel periodo dei saldi.

Per questo è bene che tu sia pront* a valutare questa opportunità non solo quando si presenta un grattacapo. 

Oggi ti vogliamo parlarti della Google Cloud Platform e consigliarti di non perdere la nostra offerta Black Friday che ti propone 500 dollari di crediti per cominciare subito con il supporto del nostro team.

Servizi di cloud computing, cloud server o ibrido: quale scegliere?

Se utilizzi server o soluzioni create on premise capirai bene che diventeranno ben presto desuete, inadatte a venire incontro alle tue necessità.

Google investe ogni giorno risorse e denaro per continuare a ottimizzare i propri prodotti, quindi può offrirti aggiornamenti automatici e frequenti con i più alti standard di sicurezza. Questo permette di rendere più efficiente il tuo reparto IT, se ne hai uno, da incombenze che diventano molto impegnative da gestire anche in termini di costi.

Google Cloud Platform è una soluzione elastica perchè si adatta ai tuoi consumi e alle tue necessità in tempo reale e vengono misurate in base all’uso.

Inoltre la produttività dell’utente finale è migliorata, non occorre installare nessun software sui propri dispositivi e si può accedere ai servizi da qualsiasi luogo.

I servizi di infrastruttura e piattaforma cloud sono altamente automatizzati e le risorse dell’infrastruttura (ad esempio, elaborazione, rete e archiviazione) sono servizi di piattaforma integrati. Questi includono applicazioni gestite, database e offerte SaaS. 

Rivestono quindi un’importanza strategica per molte realtà startup, PMI, grandi aziende e costituiscono una risorsa perché al tuo budget puoi usare gli strumenti leader del mercato.

Che cosa significa? Che se Google Cloud Platform è stato scelto realtà come TwitterPayPal, Nintendo, Roche, Sky, Spotify, Toyota, Lufthansa Group e tante altre puoi farlo anche tu! 

Ottimizza il tuo workload grazie all’infrastruttura Google: power2Cloud ti aiuta a migrarevelocemente verso soluzioni IaaS, PaaS e SaaS SAP, VMware, Windows, Oracle, offrendoti un supporto per migrare i tuoi data center o i tuoi servizi.

Rendi sicuri i tuoi dati gli strumenti di protezione integrati. Usa un’infrastruttura sicura “by design” per i tuoi dati, le applicazioni e gli utenti grazie a funzionalità avanzate di rilevamento di minacce e anti-malware.

Scegli in modo più efficace grazie ad insight strategici. Utilizza una suite di soluzioni scalabili per data warehouse, analisi, AI e machine learning.

Adotta soluzioni ibride e multi-cloud senza vincoli: prova le tue applicazioni e i tuoi servizi in ambienti ibridi e multi-cloud senza nessun vincolo.

 Chi utilizza la Google Cloud Platform?

Google Cloud Platform fa per me? E’ utile al mio lavoro?  Le potenzialità dei servizi di cloud computing di Google sono infinite e non servono solo il  mondo del Retail che menzionavamo pensando al Black Friday.

L’utilizzo della Google Cloud Platform è utile a tutti quei settori che desiderano semplificare i propri flussi di lavoro

Pensiamo ai programmatori che desiderano sviluppare rapidamente piattaforme applicative enterprise utilizzando i servizi di cui hanno bisogno. 

Questi servizi messi a disposizione da Google Cloud Platform sono sicuramente utili a chi lavora in ambito Media e nell’intrattenimento, nel Settore pubblico per migliorare i servizi rivolti ai propri cittadini e in ambito Produzione industriale.

Google Cloud Platform può risolvere problemi del mondo HealthCare osservando i dati raccolti dalle cartelle cliniche dei pazienti – rispettando tutte le normative di privacy necessarie -, mentre rispetto i Servizi finanziari possono essere utilizzati algoritmi utili a prendere in modo autonomo le decisioni migliori rispetto al mercato in rapida evoluzione.  

Inoltre ci sono innumerevoli opportunità che puoi approfondire con il nostro team se non hai un reparto IT o se ti occorre supporto per utilizzare gli strumenti offerti da Google Cloud Platform.

Una cosa è certa, non avrai momenti di inattività, ma semplicità ed efficacia anche grazie ai dati che potrai raccogliere, gestire e analizzare:

Se non vuoi migrare subito tutto al cloud e desideri iniziare gradualmente, ci sono diverse opportunità:

  • Ambienti di sviluppo e di test
  • Archiviazione dei dati
  • Servizi platform offerti da Google Cloud Platform
  • Disaster Recovery
  • Serverless Batch Workload

Google Cloud leader del Magic Quadrant Gartner

Anche quest’anno Google detiene un posto di rispetto nel Magic Quadrant Gartner. 

“Google si è evoluto – si legge – migliorando i suoi punti di forza per fornire un’offerta mirata all’integrazione con altri sistemi on premise e in multi cloud. In futuro Google si concentrerà sull’hybrid cloud e sulle partnership con fornitori di telecomunicazioni”.

Leggiamo insieme il report. I punti di forza di Google:

I contributi open source di Google, come Kubernetes e TensorFlow, sono innovazioni rivoluzionarie che hanno cambiato il corso dell’IT. La strategia a lungo termine di Google consiste nel portare altri partner focalizzati sull’open source in GCP per proporre le proprie soluzioni come servizi gestiti.

Durante lo scorso anno, GCP ha registrato un notevole aumento della quota di mercato in termini di IaaS e dbPaaS, partendo da una base inferiore, rispetto ad altri fornitori in questo Magic Quadrant. Google ha anche ottenuto guadagni significativi colmando una serie di divari di capacità critici tra GCP e Microsoft Azure, il suo concorrente più vicino in termini di quota di mercato e capacità.

I clienti di Gartner continuano ad associare GCP alle sue capacità di big data e data science, derivanti dall’utilizzo di servizi come BigQuery e Dataproc. Tuttavia, Google si sta spingendo verso un nuovo territorio con Anthos, i container di GCP e il livello middleware basato su Kubernetes, progettato per supportare lo sviluppo e l’implementazione di applicazioni cloud in un modello ibrido e multi cloud.

Approfitta dell’offerta Black Friday power2Cloud: utilizza fino a 500 dollari di crediti per iniziare subito la tua avventura nel cloud.

Parla con il nostro team per capire come sviluppare il tuo progetto e chiedi una demo senza impegno compilando il form in basso.

Sei interessato ai nostri progetti?

Sei sulla strada giusta!

logo power2Cloud - servizi Cloud

power2cloud è il tuo digital transformation partner! Accelera la crescita digitale con un team altamente certificato e qualificato, all’altezza dei nostri partner, selezionati per te: Aircall, Appspace, Asana, cloudM, Google Cloud, 
HubSpot, Shopify e Zendesk
.

Tutto quello che ti serve

Articoli recenti