Configurazione semplificata per i dispositivi di proprietà dell’azienda

imggooglegmail

Configurazione semplificata per i dispositivi di proprietà dell’azienda

I tuoi dipendenti dispongono di dispositivi android aziendali? Sapevi che puoi avere il pieno controllo su questi dispositivi?

Potrai applicare criteri relativi all'installazione delle app, alle impostazioni di rete, alle opzioni di sicurezza e altro ancora. Questo aiuta a proteggere i tuoi utenti e i tuoi dati aziendali.


Dal 19 settembre 2018 Google, per incoraggiare gli utenti a scegliere la configurazione dei dispositivi come prorietà dell’azienda, , inizieremo a mostrare la schermata sotto a tutti gli utenti che aggiungono il proprio account G Suite a un nuovo dispositivo Android prima di aggiungere il proprio account personale. Per questo cambiamento potrebbero essere necessarie diverse settimane prima che diventi effettiva per tutti gli utenti.


A partire dal 19 settembre, agli utenti verrà chiesto se sono in possesso del dispositivo che stanno configurando. A meno che non dichiarino esplicitamente di possedere il dispositivo personalmente, la proprietà verrà assegnata automaticamente alla tua organizzazione.


Attualmente, i tuoi utenti vedono questa scelta solo se la tua organizzazione ha la modalità Proprietario del dispositivo abilitata. L'opzione scomparirà dalla Console di amministrazione il 19 settembre.


Tieni presente che gli utenti vedranno solo la schermata e l'opzione sopra su dispositivi nuovi (e recentemente ripristinati in fabbrica) con Android 6.0 o versioni successive.


Oltre alla modifica sopra descritta, semplifichiamo l'installazione di app su dispositivi Android e profili di lavoro di proprietà dell'azienda.


Attualmente devi autorizzare attivamente le app per renderle disponibili ai tuoi utenti. A partire dal 19 settembre, gli utenti con dispositivi Android e profili di lavoro di proprietà dell'azienda potranno installare qualsiasi app dal negozio Google Play gestito per impostazione predefinita.


Se non vuoi che i tuoi utenti lo facciano, puoi scegliere di limitare la disponibilità delle app alle app autorizzate.

Per maggiori informazioni su questo aggiornamento CONTATTACI

Condividi:

Facebook LinkedIn Twitter